Il Tibet di scena al Festival dell’Oriente

dic 16, 2010 No Commenti da

Sculture e Maschere

Un assaggio delle abilità artigianali esposte al Festival dell’ Oriente ’10 svoltosi a Carrara dal 29 al 31 ottobre presso CarraraFiere.
Potete ammirare sculture in argento, bronzo, oro raffiguranti le figure simboliche delle Saggezze dei Buddha, Tara, Padmasambhava, Avalokiteshvara, Manjushri, Shiva, Ganesh.

E poi un esemplare delle maschere lignee intagliate: Mahakala, una delle divinità protettrice più riverite del Buddhismo tantrico tibetano. Adorato sia come protettore dell’intero universo sia come divinità tutelare personale. Nella sua manifestazione feroce del Bodhisattva Avalokitesvara è un Dharmapala, un protettore della Legge religiosa, il Dharma. Il suo scopo è aiutare a superare le negatività e gli ostacoli sul sentiero dell’illuminazione. Un demone che ha però la benefica funzione di cane da guardia o di angelo custode. Aggressivo per abbattere ostacoli e negatività. Il colore di Mahakala è solitamente il nero, poiché come tutti i colori vengono assorbiti dal nero, tutti i nomi e le forme si fondono in Mahakala, a testimoniare la sua natura assoluta (principio del Nirguna Brahman). Altra costante nelle raffigurazioni della divinità è la corona di cinque teschi, metafora della trasfigurazione dei cinque klesha (tutto ciò che contribuisce a causare le miserie dell’uomo) contrapposti alle cinque Saggezze Dhyani Buddha.

E mantra e divinità scolpiti finemente su medaglioni e lastre in pietra.

- Creazioni esposte a cura degli artigiani della Tibet Art ( www.tibetart.fr ). -

Tsen Samdoup Chokyapa

L’ ambasciatore tibetano giunto da Ginevra Tsen Samdoup Chokyapa, portavoce del Dalai Lama per l’ Europa Meridionale, Tamding Choepel direttore della Tibet Culture House e la drammaturga Doriana Vovola insieme per la presentazione del dramma teatrale ‘Chi siete?’ sulla prigionia da persecuzione, testimonial per la causa del popolo tibetano. A sostegno delle parole di ‘Chi siete?’ la speciale partecipazione di monaci del Monastero Samten Choeling di Varanasi, India: vocalità materiche e il timbro scuro dei corni tibetani per non permettere di dimenticare il dolore del Tetto del Mondo. Segno d’ amicizia della comunità tibetana la kata di seta bianca donata all’ autrice.

Il sindaco di Carrara Angelo Zubboni

Il sindaco di Carrara Angelo Zubboni nel momento del suo discorso di accoglienza dell’ ambasciatore tibetano Tsen Samdoup Chokyapa.

Presentazioni

Tamding Choepel presenta all’ ambasciatore tibetano Tsen Samdoup Chokyapa arrivato a Carrara da Ginevra il sindaco Angelo Zubboni e la drammaturga Doriana Vovola.

Mandala per la Pace Universale

I monaci tibetani impegnati nella costruzione del Mandala per la Pace Universale.

Tamding Choepel e Doriana Vovola

Mostra d’arte

Opere del pittore Mario Tonino, esponente del movimento pittorico Dunstschleier Kunst e presente a Carrara con un ciclo di creazioni dedicate al Tibet. Opere grido, opere omaggio, opere grido di condanna e omaggio alla forza e dignità del popolo tibetano oppresso.

Ed insieme alla mostra collettiva di arte contemporanea “Tibet di Terra e di Cielo” (in basso alcuni esemplari esposti), il ciclo di soggetti di Mario Tonino contribuisce ai finanziamenti per una scuola in India nel ‘Tibetan Children’s Villages’ ( www.tcv.org.in ) .

Comunita'

Info sull'autore

L’associazione ha lo scopo di promuovere la conoscenza della cultura tibetana

Ti potrebbe interessare...

Nessuna risposta a “Il Tibet di scena al Festival dell’Oriente”

Lascia un commento